/ Genoa  / TRA ARRIVI E PARTENZE
9 Ago

TRA ARRIVI E PARTENZE

Quello che fino a poco tempo fà chiamavamo il dottore da sentire quando il malato aveva dei problemi, ora ha cambiato sicuramente professione. E si perchè lo Zio Balla , con un calciomercato che ha cambiato completamente l’ossatura del suo Genoa, ora si ritrova a dover fare il sarto. Cucire con la maggiore bravura possibile tutti gli innesti che il Presidente e il suo staff hanno fatto al Grifo. Intendiamoci, il popolo rossoblù è ormai abituato a questo andirivieni. D’altronde nel calcio di oggi, solo creando plusvalenze riesci quanto meno a sopravvivere. In questo il Genoa è diventato una scuola importante. Con la partenza di Perin e la prossima quasi certa di Laxalt, con quella di Pellegri avvenuta a metà stagione, le asfittiche casse del Grifone hanno ricevuto un pò di ossigeno. Certo i tifosi non sono mai contenti. Ma i più hanno capito che così va il calcio di oggi. E allora via con i nuovi arrivati. Tra loro giocatori interessanti. Giovani sopratutto, che possono costituire il domani. In tutti i sensi, sportivo ed economico. E qui ecco entrare in gioco lo Zio. Mai una parola di troppo, mai un lamento sull’operato della dirigenza. Vendere però qualche giocatore che ora l’organico rossoblù ha decisamente in esubero. Poi come sempre sarà il campo a emettere giudizi. E come tutti ormai sappiamo, non mancheranno le sorprese. Vai Zio Balla, da medico a sarto. D’altronde chi ha mai detto che la seconda è una professione di secondo piano ?  Tutt’altro…..

Nessun commento

I commenti sono chiusi