/ L'opinione  / UN FUTURO DA SCRIVERE O QUASI.
26 Apr

UN FUTURO DA SCRIVERE O QUASI.

Quando mancano pochi turni alla fine del campionato, con le due squadre genovesi in posizioni di classifica che vedono la Samp ancora in lotta per un posto in Europa e il Genoa salvo, è giocoforza comunque fare un bilancio. Approvato proprio in queste ore con un buon utile il bilancio blucerchiato, a significare il buon operato della Società del Presidente Ferrero, attenzione rivolta al futuro europa o non europa. Giampaolo si o Giampaolo no. Diverse le correnti di pensiero. C’è chi accusa il tecnico abruzzese di essere troppo talebano nelle sue scelte e che invece sottolinea come con una rosa non propriamente identica a quella della scorsa stagione, di aver ottenuto risultati ancora superiori. E noi propendiamo proprio per questa ultima tesi. Ricordando cosa diceva nel passato il Prof.Scoglio, e non ce ne vogliano i sampdoriani, contano i numeri. Sempre e comunque.E i numeri danno ragione a Giampaolo. Sopratutto considerando che in difesa non ha più certamente i giocatori della scorsa stagione. Quindi al di là di trasferte sciagurate ricche di gol incassati, la classifica parla chiaro. Rinnovare il futuro a Marco Giampaolo ci pare quanto meno giusto. Capire se l’asticella si può ancora alzare. A patto ovviamente che sull’altare del bilancio non vengano sacrificati ulteriori gioielli. Osti ha appena annunciato che il tecnico rimarrà ancora un paio di anni. Su questo conoscendo il mondo del calcio andremmo cauti……..ma si spera sia cosi’.Passando verso Pegli ecco che tiene banco la questione Ballardini. Per il tecnico ravennate, definito più volte una buona medicina quando si è malati, vedi Genoa, ma secondo molti non in grado di condurre da inizio stagione una squadra, è iniziato il balletto del rinnovo. Se fosse per la tifoseria il problema non esisterebbe. Lo hanno dimostrato i tifosi con quei lunghi cori proprio all’indirizzo del tecnico ai quali ha risposto alzando il braccio in segno di ringraziamento.Ma si sà il presidente Preziosi è sempre animato dalla voglia del cambiamento. A volte con salti nel buio che portano inevitabilmente nel baratro. Vedi Malesani, Mandorlini, Liverani e quant’altro. Ora corre la voce che vorrebbe sulla panchina del Grifo per la prossima stagione l’arrivo di Davide Nicola. Per carità nulla da dire su Nicola. Tra l’altro crescuito proprio nel genoa ai tempi di Giorgi. Oppure quella di Maran. Con tutto il rispetto per questi due ottimi professionisti, ma ricordiamo che Maran potrebbe essere pure un tecnico retrocesso, crediamo in tutta sincerità che al di là del risultato ottenuto, Ballardini meriti la riconferma. Da ottimo tecnico e fine psicologo quale è stato, se la merita. Poi ovviamente si può fare un altro salto e sperare. Ma chissa se all’occorrenza la famosa medicina sarà sempre disponibile…….

Nessun commento

I commenti sono chiusi